Decreto ingiuntivo ed opposizione - Confcontribuenti Italia

( Associazione a tutela dei Debitori )
Vai ai contenuti

Menu principale:

Decreto ingiuntivo ed opposizione

Assistenza Debitori



Opposizione al Decreto Ingiuntivo


Il decreto ingiuntivo è l’imposizione data dal giudice al debitore, affinchè rispetti l’obbligazione assunta (es. pagamento di una somma di denaro o consegna di una cosa mobile determinata) entro un determinato tempo (in genere 40 giorni).
Passato questo termine, il decreto diventa esecutivo e si può procedere al pignoramento dei beni del debitore. Il decreto ingiuntivo viene emesso su richiesta del creditore, ed ha il pregio di essere molto più veloce e assai meno costoso di un procedimento giudiziario ordinario.

Contro un decreto ingiuntivo è possibile fare opposizione nei termini previsti dal decreto stesso (normalmente 40 giorni).

Ci sono diversi motivi per opporsi al decreto ingiuntivo, ad esempio, se il credito è scaduto, oppure se è già pagato, se proviene da un illecito nei confronti del debitore, se non è certo liquido ed esigibile.

Comunque, anche se il termine per fare opposizione é scaduto, grazie ai nostri esperti Legali, possiamo trovare la soluzione più idonea al tuo caso.


                                         Associati subito e chiedi aiuto                                         


Contatta i nostri consulenti

                                           




 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu